sabato 20 maggio 2017

gli extracomunitari marciano e noi marciamo

Il titolo racchiude già il significato del post, semplice e d'impatto.
Che significato ha imporre una presenza extracomuniataria ? nessuno.
Nessuna marcia può integrare queste persone.
Mentre il delirio collettivo si da vita
Una parte dell'Italia muore, rantola, è al tappeto.
Un delirio si contrappone ad un dolore.
Grazie per questo olio di ricino costituito da masse vendicative ed incontrollabili...
grazie a nome di tutti coloro che un giorno si sono alzati e non sanno più a quale paese appartengono.
L'integrazione è un utopia...
Stanno costruendo un mosaico di identità senza nessun legame se non quello economico con un collante
senza mordente fatto di parole.
Un fiume umano che scorre tra le nostre terre...un turbinio di lingue...di odii...

Sfregio politico all'Italia manovra pericolosa ..
A quando Sig. Sala la richiesta alla Prefettura di negare una festa in area privata di ragazzi nostalgici che adorano i fantasmi?