giovedì 18 maggio 2017

Cosa facete voi? a message in the bottle....

Scrivo questo post premettendo innanzitutto che non vuole essere offensivo nei confronti di E.P.P. 8scrivo le iniziali perchè trovo giusto non ci si debba impossessare del nome di una persona e poi parlarne sparlarne.
Non trovo neanche giusto scrivere le cazzate o copiare o fare massa critica.
Solamente in questi giorni ho in testa quei come dire remix fatti con compressori dinamici con i quali hanno fatto cantare pure Renzi col suo "shish", dal risultato decisamente internazionale.
In questa penuria di talenti musicali emerge il come dire non vi è un nome, you tuber? troppo limitante...sono dei veri e propri talentuosi di cui non conosciamo il volto...che hanno fatto sorridere un po tutti..che decisamente son migliori di gnam gnam style ed altre cazzate uscite sul tubo.

Per quanto mi riguarda da un po di tempo ho in mente le parole di E.P.P.  che dice "cosa facete voi"...
ho voluto leggere la storia ..pare che E.P.P. soffra di una malattia ma non è grave e l'abbiamo avuta un po tutti...paragonabile alla "febbre del sabato sera".
Ossia il ragazzo ha febbre di vita di sentirsi vivo...possono sembrare parole stupide
che facete voi? senza scomodare l'accademia della crusca che di ultimo sono diventati quasi social e meno bacchettoni accolgono gli ultimi fermenti di rivolta comunicativa quasi con piacere, si può dire che queste tre parole raccolgono l'ansia di comunicare di un ragazzo qualsiasi di Motta San Giovanni, anzi invita tutti a Motta San Giovanni....che dire .
A parte che la parola "facete" e altre strafalcioni linguistici vengono commessi pure al nord , queste parole fanno parte del dialetto e sono parole antiche e meritano rispetto.
E che dire ..ogni tanto dal web esce una bella storia .
Così per caso...a message in a bottle ...